Pagine

sabato 11 febbraio 2012

Epilogo

Dopo tutto lo sproloquio del precedente post, torno qui per raccontare come poi è andata a finire. Ai primi fiocchi di neve di ieri mattina ho chiamato la clinica presso la quale avevamo l'appuntamento, ho supplicato per poter spostare il nostro incontro con il medico. Per fortuna ho parlato con un signore gentile e comprensivo che ha acconsentito alla mia richiesta, "inbucandoci" la prossima settimana tra un appuntamento e l'altro. Insomma tutto rimandato, anche se alla fine le previsioni meteo catastrofiche non si sono tradotte in realtà. La neve è caduta, ma in quantità davvero modesta, solo stanotte, insomma tanto rumore per nulla. Alla fine non rimpiango la scelta fatta, magari se ci fossimo messi in viaggio veniva giù il finimondo.
A fronte di una notizia positiva, però ce n'è comunque una negativa..la mia mamma si è ammalata, è crollata così anche la roccia di famiglia. Questo crea inevitabilmente scompiglio, perchè è difficile sostituire la mamma, nonchè supernonna, ma con l'impegno di tutti (anche se mia suocera è ancora convalescente)supereremo anche questo piccolo ostacolo.

3 commenti:

Ilaria Pedra ha detto...

pensa che a me ultimamente a fronte di una notizia negativa, ce n'è un'altra negativa.
Ma no è sbagliato guardare chi sta peggio, sarebbe bello che tutto andasse bene a tutti : ) in becco al gufo per la cicogna visita.

Margherita ha detto...

sempre così: se vi foste messi in macchina sarebbe venuto giù qualche metro di neve!

eteVaM ha detto...

Aspetto impaziente il consulto insieme a voi!!