Pagine

venerdì 20 gennaio 2012

mamma dal cuore di burro, tronfia d'orgoglio

Due giorni fa il colloquio con le maestre della "Scuola dei grandi", la piccola Ciopola ci è stata rappresentata come una bambina ubbidiente, attenta e diligente. Nonostante sia tra i più piccoli della classe, il suo inserimento è avvenuto senza problemi, gioca con tutti i bambini e si interessa alle attività che le vengono proposte.
Il suo mito, come avevamo capito, sono le due superpeperine A&M(o peperoncine, come lei stessa le definisce), vere leader della classe, ma pare non sia soggiogata dalla loro leadership, infatti quando è stanca di stare ai loro "ordini", si allontana cercando nuove attività da fare, a cui magari si affianca qualche altro bambino. Una delle maestre ci ha detto poi una cosa che ci ha veramente molto colpito positivamente "La Ciopola ha una bella testa"
Insomma, come intuibile, sono molto orgogliosa della mia piccola Ciopola anche se quella descritta dalle maestre non è esattamente la bambina che abbiamo a casa, ove prevale il suo lato peggiore.
Forse il problema sono io (noi), che spesso non so dirle di no, mi lascio completamente ammaliare dalle sue coccole e parole dolci e non riesco ad imporle alcunchè dal punto di vista comportamentale.
Mi riferisco alla battaglia persa per l'abbandono del ciccio (aihmè la befana, non è riuscita a portarglielo via) o all'incapacità di lasciarla nel suo lettino quando (frequentemente), la notte si sveglia, ci chiama disperata (o almeno finge di esserlo) e chiede di dormire con noi nel lettone.
L'incapacità di governare certi ambiti mi abbatte un po'. Però si va avanti, il quotidiano lo richiede, sperando di fare meglio appena se ne presenterà nuovamente l'occasione. Sono uno struzzo lo so, ma in questo periodo non riesco proprio a fare di meglio.

6 commenti:

MagicaMatta ha detto...

E brava la tua bimba!! :D

pinkmommy ha detto...

Bravissima Ciopola!!! :)
ovviamente anche mio figlio quando non è a casa rasenta la perfezione, mi sto convincendo che fanno tutti così...il "meglio" è solo per le mamme! un abbraccio!!!

Mammola ha detto...

Lunedì toccherà a me andare al colloquio con la maestra di Effi per vedere i suoi progressi nel suo primo anno d'asilo...chissà cosa mi riserverà il mio piccolo ometto. Spero in una piacevole sorpresa...vi dirò!!!
Un bacio e buon week end

MammaMoglieDonna ha detto...

Tesoro, penso che sia normale che i bambini si comportino diversamente a casa e a scuola, nulla da rimproverarsi su questo.
Per il resto, sono sicura che piano piano si risolverà da sé: col problema sonno non serve il pugno di ferro.. fa solo male a tutti, piano piano la cucicola risolverà da sola.
Fino ad allora che bello farsi le coccole nel lettone, no? ;-)

Diario magica avventura di Federicasole ha detto...

Brava la tua Ciopola!Dato che siamo in tema, passa a dirmi la tua sulla scelta della scuola materna qui: http://www.lamiadolcebambina.blogspot.com/2012/01/la-scelta-della-scuola-materna.html
per il ciuccio siamo sulla stessa barca, non riesco a toglierglielo per ora e per il dormire, ormai dorme attaccata a me come un koala e il lettino non lo usa molto!P.S. qui c'è qualcosa per te: http://lamiadolcebambina.blogspot.com/2012/01/versatile-blog-award.html
buon weekend!

caterina ha detto...

Ehehehh! Io sono mamma di due bimbi grandicelli, eppure... non c'è cosa che amo di più del vederli planare nel mio letto dopo un brutto sogno, o dopo una irrefrenabile voglia di coccole... :)