Pagine

venerdì 15 giugno 2012

Pausa vacanze....

Lunedì partiamo per il mare e staremo via 10 giorni. Nonostante tutto confido che questi giorni porteranno un po’ di riposo e di tranquillità per tutti noi. Inevitabile constatare con amarezza, facendo un confronto con le attese e lo spirito che accompagnava l’inizio delle nostre vacanza un anno fa, quanto purtroppo le cose siano cambiate, quanto il morale adesso sia basso.
Il gruppo aziendale per cui lavoriamo (se pur in società diverse), sta attraversando come molti altri un momento sfavorevole, vuoi per la generale crisi economica, sia per motivi interni di gestione aziendale e all’orizzonte si profilano nubi oscure, cioè tagli ai costi del personale, anche se ancora non sono definite le modalità con cui questo avverrà, ma credo che già nel mese di luglio prossimo potremo avere elementi più cguaru .
Tutto ciò è ovviamente destabilizzante, anche se cerchiamo di non pensare al peggio e di non abbandonarci al pessimismo estremo, per non cadere in un baratro di tristezza e depressione che oltre a nuocere a noi come persone, potrebbe compromettere l’intero equilibrio della nostra famiglia. Certo è che non avremmo mai pensato che un’Azienda che solo pochi anni fa sembrava così solida e inattaccabile, sia adesso così in forte difficoltà.
Oltre a questo si aggiunge, sul fronte strettamente familiare e di coppia, la vana attesa della cicogna che sembra aver preso una strada del tutto diversa da casa nostra.
Iniziano le vacanze, ricorre un anno dall’inizio dei tentativi di concepimento e ancora niente.
Abbiamo individuato la causa, che è un po’ lo stessa che ha preceduto il concepimento della Ciopola, ma diversamente da quanto avvenuto in passato, la cura non è stata efficace, come ha confermato il referto di certe recenti analisi e allora tutto da rifare, altra cura e speriamo che sia quella giusta.
E’ difficile stare in questo limbo, quando per tanti motivi tempo da perdere non ce n’è, quando non sai se aspettare porterà dei frutti, quando non hai alternativa a tutto ciò.
Devo confessare che abbiamo smesso di chiederci il perché di tutto questo, fa male e non risolve niente. Succede ed è capitato a noi e a molti altri.
A volte viene voglia di arrendersi ai fatti, di lasciar perdere, di farsi dominare dagli eventi.
Mi chiedo però se prevalesse davvero l’inerzia, potremmo mai perdonarci l’amaro in bocca che questa ci lascerebbe, il senso di colpa non aver tentato il tutto per tutto, per noi stessi e per nostra figlia? Probabilmente no.
Che le vacanze abbiano inizio...

5 commenti:

mamma mia ha detto...

Spero che le vacanze ti riportino il sorriso e la serenità che ti farà affrontare tutto ciò che ti aspetta. Non mollare i tuoi sogni e i tuoi desideri, provaci fino alla fine..poi ovviamente..che sarà sarà..ma tu ci avrai provato.
Buone vacanze!

Lizzina ha detto...

Intanto godetevi questi gorni di vacanza, un po' di serenità gioverà a tutti e ti auguro con tutto il cuore che il vostro desiderio si avveri, non sai quanto ti capisco... Un abbraccio.

Micaela ha detto...

Ti abbraccio e spero che queste vacanze vi ricarichino.

MammaMoglieDonna ha detto...

ti mando un bacio enorme, sere!!!
Buone3 vacanze!

serenamanontroppo ha detto...

Grazie x l'incoraggiamento...almeno proveremo a rilassarci