Pagine

venerdì 23 settembre 2011

Oggi mi girano.

Oggi è "uno di quei giorni in cui" e mi girano. Mi girano e stavolta lo voglio dire. Perchè a me le attese mi snervano, nonostante la mia vita si sia stata caratterizzata da interminabili attese.
Mi scoccia, vedere la sua faccia da cane bastonato, mi dispiace leggere tra le righe la sua delusione....che è poi anche anche la mia.
Nei nostri silenzi, più di tante parole, si nasconde il ricordo dell'esperienza passata...e se succedesse ancora?
Poi ci stringiamo, ci facciamo coraggio così....senza parole, senza lacrime. Oggi stiamo così, poi passerà e tra qualche giorno tornerà tutto come prima, torneremo a sperare e a provarci ancora e poi sarà quel che sarà.

15 commenti:

MammaMoglieDonna ha detto...

Sere, so che la delusione in questi momenti è tanta, ma passa eccome... passerà non appena tutto andrà come deve andare e succederà presto, ne sono sicura. Un bacio e un abbraccio enorme!

MammaPig ha detto...

Ero rimasta indietro... pensavo che non ti sentissi ancora pronta e invece oggi scopro che siete già alla ricerca! Dai, non ti scoraggiare.... vedrai che arriverà! Un abbraccio e in bocca al lupo!!

liberadidire ha detto...

ciao è la prima volta che leggo...arrivo qui da pink.

che posso dirti?
spero che le tue attese vengano premiate.

serenamanontroppo ha detto...

@MMD: speriamo che vada tutto come deve andare, me lo auguro proprio. Grazie, come sempre per il supporto.
Bacio
@Mammapig: ebbene sì, ho superato le mie resistenze e mi sono decisa ad affrontare una nuova avventura verso la maternità...forse la mia indecisione del passato mi si ritorce contro ;-), speriamo in evoluzioni positive.
@liberadidire: ciao e benvenuta!

L. ha detto...

So che te lo avranno detto e ridetto, ma è così . . . meno ci pensi e prima arriva. In seguito ad una brutta esperienza, il mio primo l'ho aspettato e cercato disperatamente e ci ho messo 7 mesi prima di trovarlo.Ogni mese era una sofferenza . . . Con il secondo ci sono andata molto più rilassata ed è arrivato dopo un mese. Mettila così: evvai, un altro mese di puro ses..ehm, divertimento!

serenamanontroppo ha detto...

@L.: ciao e benvenuta. Sì me lo hanno detto e ridetto e francamente, per l'esperienza avuta, trovo che sia un terribile luogo comune.
Niente di personale, ma questa cosa mi punge un po' sul vivo, per precedenti che non voglio qui spiegare nel dettaglio (cmq 7 mesi ti garantisco che non sono affatto una lunga attesa!). Spero che tornerai a leggermi!

L. ha detto...

Come,no? Certo che torno! ;-)

Fabi ha detto...

Crederci sempre e arrendersi mai...non mollare, prima o poi vedrà che quello che desiderate arriverà! Basta solo avere pazienza...Buon week end

Ilaria Pedra ha detto...

per favore potete non dire che meno ci pensi e prima arriva??
Non è così. Una frase del genere ammazza chi è in cerca da anni ed è stufo marcio di sentirselo dire.

Ciao Serena, non conosco il tuo percorso, ma ti do un abbraccio.
Io sono in cerca da 4 anni! E di attesa ne so qualcosa. Bella Rodi la mia prima esperienza greca, poi ...ho sposato uno splendido uomo x 3/4 greco!!

serenamanontroppo ha detto...

@fabi: beh al momento la pazienza non mi manca, spero sia proficuo.
@ ilaria: ho alle spalle una storia di difficoltà nel concepimento che ci ha inevitabilmente segnato, ma si è poi conclusa con l'arrivo della ciopola. Un grosso in bocca al lupo ad entrambe. Anche se in realtà sento di aver già avuto una terribile fortuna. Rodi e' stata la prima volta il grecia anche x noi e come detto nel precedente post ci rimarrà dentro. Bacio.

Nora ha detto...

... Che ad un certo punto riesci a bypassare la necessità di fissare l’attimo e lasci a ciò che accade la libertà totale di essere vissuto fino alla fine...

Io non sono mamma, ma posso portare la mia esperienza di figlia. Mia madre voleva un bimbo tutto suo già dal 78. Restò incinta quasi subito, ma il bimbo nacque morto. Nell'81 tentò di nuovo, abortì naturalmente al II mese. Da lì le dissero che non poteva avere un bambino tutto suo. Donna coraggio continuò a provare. Nell'85 riuscì a portare a termine la gravidanza. Non è stato facile. Nata settimina, dopo quasi 2 settimane di ricovero, ci stavano perdendo. Morte per 7 minuti. Poi un battito. Incubatrice, pianti, pannolini, asilo, scuola, 2 in matematica... Siamo qui...

So che la tua/vostra voglia di maternità non può essere colmata dalle esperienze altrui, voleva solo essere un abbraccio immenso pieno di speranza.

serenamanontroppo ha detto...

@nora: belle le tue parole e grazie. È vero ognuno ha il suo vissuto, ma è bello condividere. Aiuta:)

Nora ha detto...

Il dolore va condiviso al pari delle cose belle. Non bisogna tenersi niente dentro. :)

L. ha detto...

Mi dispiace di essere stata superficiale con il mio commento e di aver urtato la tua sensibilità e quella di altre lettrici come Ilaria. Ti seguo da poco e non sapevo dei tuoi trascorsi...è ovvio" meno ci pensi e prima arriva" è una frase fatta odiosa. La mia esperienza di "attesa" è stata breve ma l'ho vissuta malissimo e quando poi tutto si è risolto mi sono accorta che avrei potuto viverla in modo molto più leggero e che forse nel mio caso ha giocato tantissimo il mio stato d'animo. Quando ho letto il tuo post, che poteva essere anche quello di Ilaria, ho riletto i miei stessi sentimenti cupi e di sconforto e volevo solo trasmetterti di cercare di vivere l'attesa dell'attesa in modo un po' più leggero cercandone il lato positivo che può banalmente (ed ironicamente) essere quello di un mese in più di divertimento.
Hai visto che torno?! E mi farebbe piacere se anche tu passassi a trovarmi!
Un abbraccio ed un in bocca al lupo a te e ad Ilaria e a tutte coloro che ci stanno provando.

serenamanontroppo ha detto...

@L.: grazie per essere tornata, verrò anch'io a trovarti presto. Avevo capito le buone intenzioni del commento, così come quelle di tante altre blogger che mi hanno rivolto parole di incoraggiamento. Solo che i luoghi comuni ammazzano, perchè non sempre è così facile, non sempre non pensarci aiuta.
Il mio passato è una cicatrice che mi porterò sempre dentro. Non ho mai raccontato nei dettagli l'esperienza vissuta e credo che non lo farò mai, perchè intima e molto personale, seppure poi si è conclusa con la nascita di una bellissima Ciopola.
Insomma, crepi il lupo! e basta. ;-)